Il ruolo dell'orientamento per la promozione dell'inclusione educativa e sociale

Main Article Content

Iolanda Zollo Erika Marie Pace Filomena Agrillo Maurizio Sibilio

Abstract

L’orientamento, elemento essenziale nella formazione degli individui, è diventato uno dei temi centrali nella riflessione pedagogica internazionale e nazionale. Tale centralitàè dovuta alla complessità del sistema economico e sociale che investe, in maniera pervasiva, il mondo del lavoro e la vita di ognuno a vari livelli, richiedendoun costante aggiornamento delle proprie competenze per un facile riadattamento alle situazioni mutevoli non sempre prevedibili. Pertanto, non è sufficiente “trasmettere” conoscenze, ma diviene necessario (ri)fondare un apprendimento che consenta alle nuove generazionidi navigare in una realtà assai incerta.Sulla base di queste premesse, il presente contributoè volto a fornire alcuni spunti di riflessione circa l’importanza di attuare e di promuovere approcci educativo-didattici innovativi ed orientativi, ormai al centro del dibattito della letteratura scientifica, in quanto forniscono la chiaveper una didattica efficace, sostenibile e duratura finalizzata ad instradare i giovani lungo i sentieri di una formazione composita e concreta.

Educational guidance, an essential element in preparing individuals for life, has become a central theme in international and national pedagogical reflections. This focus is due to the complexity of the economic and social system that impacts pervasively one’s life and the world of work, at various levels. Such a context calls for constant updating and development of competences to be able to re-adapt with ease to changing, often unpredictable, situations. Therefore, what is required is not simply the mere "transmission" of knowledge, but a (re)organisation of learning that will enable new generations to navigate in an extremely uncertain reality. Based on this premise, this contribution is aimed at providing food for thought regarding the importance of implementing and promoting innovative teaching- learning programmes, now central in the scientific debate, since they offer a key to effective, sustainable and long-lasting methods that guide youths along concrete and complex training paths. 

Article Details

Sezione
Contributi teorici
##submission.authorBiographies##

##submission.authorWithAffiliation##

Dottoranda di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione

##submission.authorWithAffiliation##

Dottoranda di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione

##submission.authorWithAffiliation##

Dottoranda di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione

##submission.authorWithAffiliation##

Professore ordinario di "Didattica e pedagogia speciale" presso il Dipartimento di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione

Riferimenti bibliografici

Riferimenti bibliografici

Aiello, P. (2012). Appunti per una fondazione epistemologica semplessa dell’agire didattico. In M. Sibilio (a cura di), Traiettorie non lineari nella ricerca: nuovi scenari interdisciplinari (pp. 27 -30). Lecce: Pensa Editore.

Aiello, P. (in press). Creare mondi possibili. Una sfida per la pedagogia dell’inclusione. In M. Sibilio (a cura di), Significati educativi della vicarianza: traiettorie non lineari della ricerca. Brescia: La Scuola.

Ajello, A.M., &Meghnaghi, S. (a cura di) (1998). La competenza tra flessibilità e specializzazione. Milano: Franco Angeli.

Atkinson, A.B.,&Marlier, E. (2010). Analysing and Measuring Social Inclusion in a Global Context. New York: United Nations.

Baldacci, M., Frabboni, F., &Margiotta, U. (2012). Longlife-longwidelearning. Per un trattato europeo della formazione. Milano: Bruno Mondadori.

Bandura, A. (1986). The explanatory and predictive scope of self-efficacy theory. Journal of Clinical and Social Psycology, 4, 359-373.

Barazzuol, M. (2013). Le future professioni e i nuovi scenari economici. Treviso: Osservatorio economico e sociale.

Batini, F.,& Zaccaria, R. (a cura di) (2000). Per un orientamento narrativo. Milano: Franco Angeli.

Bauman, Z. (2000). Liquid modernity. Cambridge: Polity Press.

Beck, U. (2008). Costruire la propria vita. Bologna: Il Mulino.

Berthoz, A. (2003). La scienza della decisione. Torino: Codice.

Berthoz, A. (2011). La semplessità. Torino: Codice.

Bertinelli, A., & Pinna, R. (2004). Rapporto su Lifelong Learning in Italia e sulla formazione al volontariato come opportunità di educazione continua. Disponibile in: http://www.lunaria.org/download/117Still_active_RapportosullifelonglearninginItalia.pdf/ [02 febbraio 2016].

Bertolini, P. (1996). Dizionario di pedagogia e scienze dell’educazione. Bologna: Zanichelli

Berzonsky, M.D., & Ferrari J.R. (1996). Identity orientation and decisionalstrategies. Personality and Individual Differences, 29(5), 597-606.

Blanchard, S. (1996). Decision d’orientation. Modeles et applications. L’Orientationscolaire et professionnelle, 25(1), 5-30.

Castelli, C., & Venini, L. (1996). Psicologia dell’orientamento. Milano: Franco Angeli.

Chianese, G. (2011). Il piano di sviluppo individuale. Analisi e valutazione di competenze. Milano: Franco Angeli.

Colardin, D., &Bjornavold, I. (2004). Validation of formal, Non formal and Informal Learning: policy and practices in UE Members States. European Journal of Education, 39(1), 70-88.

Commissione delle Comunità Europee [CCE] (2000). Memorandum sull’istruzione e la formazione permanente,Bruxelles. Disponibile in: http://archivio.pubblica.istruzione.it/dg_postsecondaria/memorandum.pdf[22 febbraio 2016].

Commissione delle Comunità Europee[CCE] (2005). Comunicazione al Consiglio Europeo di Primavera. Lavorare insieme per la crescita e l’occupazione. Il rilancio della strategia di Lisbona. Comunicazione del Presidente Barroso d’intesa con il Vice Presidente Verheugen. Disponibile in: http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:52005DC0024&from=IT [27 gennaio 2016].

Commissione delle Comunità Europee [CCE] (2006). Comunicazione della Commissione al Consiglio e al Parlamento Europeo: Efficienza e equità nei sistemi europei di istruzione e formazione. Disponibile in: http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:52006DC0481&from=EN [27 gennaio 2016].

Corbi, E.M. (2002). Le tematiche dell’orientamento nell’evoluzione delle istituzioni formative italiane. In E. Frauenfelder& V. Sarracino (a cura di), L’orientamento. Questioni pedagogiche (pp. 75-95). Napoli: Liguori.

Cunti, A. (2002). Modelli di didattica e orientamento. In E. Frauenfelder& V. Sarracino (a cura di), L’orientamento. Questioni pedagogiche (pp. 129-143). Napoli: Liguori.

De Bartolomeis, F. (1953). La pedagogia come scienza. Firenze: La Nuova Italia.

Debesse, M., & Mialaret, G. (1974). Trattato delle scienze pedagogiche. Roma: Armando Editore.

Di Fabio, A. (2009). Manuale di psicologia dell’orientamento e career counseling nel XXI secolo. Firenze: Giunti.

Domenici, G. (2009). Manuale dell’orientamento e della didattica modulare. Roma-Bari: Laterza.

European Commission [EU] (2010). Communication from the Commission. Europe 2020. A strategy for smart, sustainable and inclusive growth.

European Commission/EACEA/Eurydice (2012). Developing Key Competences at School in Europe: Challenges and Opportunities for Policy. Eurydice Report. Luxembourg: Publications Office of the European Union. Disponibile in: http://eacea.ec.europa.eu/Education/eurydice/documents/thematic_reports/145EN.pdf [26 gennaio 2016].

EuropeanParliament [EP] (2000). Consiglio Europeo Lisbona 23 e 24 marzo 2000. Conclusioni della Presidenza. Disponibile in: http://www.europarl.europa.eu/summits/lis1_it.htm [27 gennaio 2016].

European Union (2006).Raccomandazione 2006/962/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 dicembre 2006, relativa a competenze chiave per l’apprendimento permanente. Disponibile in: http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=celex%3A32006H0962 [30 gennaio 2016].

European Union (2015). Smarter, greener, more inclusive? Indicators to support the Europe 2020 strategy. Luxembourg: European Union.

Fiorentino, S. (2004). Orientamento e formazione. Dispositivi teorici e percorsi didattici. Lecce: Pensa Multimedia.

Frabboni, F. (1998). L’arco e le frecce dell’orientamento universitario. StudiumEducationis, 3, 560-571.

Frabboni, F.,& Pinto Minerva, F. (1994). Manuale di pedagogia generale. Roma-Bari: Laterza.

Franceschini, G. (2015). Formazione, lavoro, orientamento: riflessioni e proposte didattiche. Pedagogia Oggi, 1, 53-71.

Frauenfelder, E. (1983). La prospettiva educativa tra biologia e cultura. Napoli: Liguori.

Frauenfelder, E. (1994). Pedagogia e Biologia. Una possibile “alleanza”. Napoli: Liguori.

Frauenfelder, E. (1999). L’orientamento come percorso formativo. Atti del Convegno SIPED - Le scienze pedagogiche nell’Università: autonomia, orientamento, innovazione. 29-30 ottobre 1999.

Frauenfelder, E., &Santoianni, F. (1997). Nuove frontiere della ricerca pedagogica: tra bioscienze e cibernetica, Napoli: Edizioni Scientifiche Italiane.

Frauenfelder, E., Santoianni, F., & Striano, M. (2004). Introduzione alle scienze bioeducative. Roma-Bari: Laterza.

Gemelli, A. (1947). L’orientamento professionale dei giovani nelle scuole. Milano: Vita e Pensiero.

Girotti, M. (2006). Progettarsi. L’orientamento come compito educativo permanente. Milano: Vita e Pensiero.

Goldberg, E. (2010). La sinfonia del cervello. Milano: Ponte alle Grazie.
In P.C. Rivoltella (2014). La previsione. Neuroscienze, apprendimento e didattica. Brescia: La Scuola.

Istat (2015). Benessere equo e sostenibile in Italia. Roma: Istituto Nazionale di Statistica. Disponibile in: http://www.istat.it/it/archivio/175169 [27 gennaio, 2016].

Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani (2012). “NEET (Not in Education, Employment or Training”. In Dizionario di Economia e Finanza. Disponibile in http://www.treccani.it/enciclopedia/neet_(Dizionario-di-Economia-e-Finanza)/ [20 aprile 2016].

Laporta, R. (1980). Educazione e scienza empirica. Roma: RAI DSE.

Laurillard, D. (2014). Insegnamento come scienza della progettazione. Costruire modelli pedagogici per apprendere con le tecnologie. Milano: Franco Angeli.

Lengrand, P. (1970). Introduction à l’éducationpermanente. Paris: UNESCO.

Loiodice, I. (2012). Orientamento come educazione alla transizione. Per non farsi “schiacciare” dal cambiamento. MeTis. Mondi educativi. Temi, indagini, suggestioni, 1. Disponibile in: http://goo.gl/MIixb6[26 gennaio 2016].

Marone, F. (2002). Orientamento come narrazione. In E. Frauenfelder& V. Sarracino (a cura di), L’orientamento. Questioni pedagogiche (pp. 75-95). Napoli: Liguori.

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (2003). Libro bianco sul welfare. Proposte per una società dinamica e solidale. Disponibile in: http://www.edscuola.it/archivio/handicap/libro_bianco_welfare.pdf [27 gennaio, 2016].

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca [MIUR] (2015). Attivitàdi alternanza scuola lavoro. Guida operativa per la scuola. Disponibile in: http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/ministero/cs081015bis [30 gennaio 2016].

Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifico-Tecnologica-Ministero della Pubblica Istruzione [MURST-MPI] (1997). L’orientamento nelle scuole e nelle università. Disponibile in: http://www.edscuola.it/archivio/norme/varie/or29497.html

Morin, E. (1999a). Seven complex lessons in Education for the future. Paris: UNESCO Publishing.

Morin, E. (1999b). La testa ben fatta. Riforma dell’insegnamento e riforma del pensiero, tr. it., Milano: Raffaello Cortina, 2000.

OECD (2005). The Definition and Selection of Key Competencies: Executive Summary. Disponibile in: http://www.oecd.org/pisa/35070367.pdf [27 gennaio, 2016].

OECD (2015). Education at a glance 2015. OECD Indicators. OECD Publishing. Disponibile in: http://dx.doi.org/10.1787/eag-2015-en [27 gennaio, 2016].

Orefice P. (2006). La pedagogia scientifica frauenfelderiana: percorsi e influssi nella scuola napoletana. In P. Orefice & V. Sarracino (a cura di), Cinquant’anni di pedagogia a Napoli (pp. 1-15). Napoli: Liguori.

Perkins, D., & Zimmerman, M.A. (1995). Empowerment Theory, Research, and Application. American Journal of Community Psychology, 23(5), 569-579.

Polaček, K. (1984). Gli indecisi nella scelta professionale. Orientamenti pedagogici, 4, 622-635.

Pombeni, M.L. (1996). Orientamento scolastico e professionale. Bologna: Il Mulino.

Rappaport, J. (1984). Studies in empowerment: Introduction to the issue. Prevention in Human Service, 3, 1-7.

Rivoltella, P.C. (2014). La previsione. Neuroscienze, apprendimento e didattica. Brescia: La Scuola.

Rossi, P.G. (2015). Ripensare la ricerca educativa nell’ottica della professionalità docente e della generalizability. Pedagogia Oggi, 2, 49-64.

Sibilio, M. (2012a). Semplessità didattiche. In Id. (a cura di), Complessità decifrabile (pp. 37-38). Lecce: Pensa.

Sibilio, M. (2012b). La dimensione semplessa dell’agire didattico. In Id. (a cura di), Traiettorie non lineari nella ricerca. Nuovi scenari interdisciplinari (pp. 10-14). Lecce: Pensa.

Sibilio, M. (2014a). La didattica semplessa. Napoli: Liguori.

Sibilio, M. (2014b). La simplexité en didactique. In A. Berthoz & J.L. Petit (a cura di), Complexité-Simplexité (pp. 217-225). Paris: Collège de France.

Sibilio, M. (2015a). La funzione orientativa della didattica semplessa. PedagogiaOggi, 1, 327-334.

Sibilio, M. (2015b). Simplex didactics: a non-linear trajectory for research in education. Revue de synthèse, VI(3-4), pp. 477-493.

The European Parliament and the Council of the European Union (2006). Recommendations of the European Parliament and of the Council of 18 December 2006 on Key Competencies for Lifelong Learning (2006/962/EC) (Official Journal of the European Union. 30.12.2006). Disponibile in: http://eur-lex.europa.eu/legal-content/EN/ALL/?uri=CELEX:32006H0962 [26 gennaio, 2016].

Ulivieri, S.,& Martini, B. (2015). Orientare è educare. PedagogiaOggi, 1, 7-9.

United Nations (2000). 55/2 United Nations Millenium Declaration, 18 September 2000. Disponibile in: http://www.un.org/millennium/declaration/ares552e.pdf [26 gennaio, 2016].

United Nations (2015). Transforming our World: the 2030 Agenda for Sustainable Development. Disponibile in: https://sustainabledevelopment.un.org/post2015/transformingourworld/publication. [26 gennaio 2016].

United Nations Educational, Scientific and Cultural Organisation [UNESCO] (1970). Raccomandazione conclusiva del Congresso dell'Unesco, Bratislava.

Visalberghi, A. (1975). Problemi della ricerca pedagogia. Firenze: La Nuova Italia.

Visalberghi, A. (1978). Pedagogia e scienze dell’educazione. Milano: Oscar Studio Mondadori.

Wehmeyer, M.L. (1999). A functional model of self-determination: Describing development and implementing instruction. Focus on Autism and Other Developmental Disabilities, 14, 53-61.

World Health Organisation (1986). Ottawa Charter for Health Promotion. Disponibile in: http://www.euro.who.int/__data/assets/pdf_file/0004/129532/Ottawa_Charter.pdf [26 gennaio, 2016].

Zanniello, G. (1997). Educazione ed orientamento professionale. Roma: Armando Editore.

Riferimenti normativi

Legge 13 luglio 2015 n. 107. Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti.

Nota28 aprile 2014 n. 2627. Azioni di accompagnamento e monitoraggio dei progetti in materia di apertura delle scuole e prevenzione della dispersione scolastica in attuazione dell'art. 7 del decreto-legge 12 settembre 2013, n. 104.

Nota19 febbraio 2014 n. 4232. Linee guida nazionali per l’orientamento permanente.

Circolare Ministeriale 15 aprile 2009 n. 43. Piano Nazionale di Orientamento: Linee guida in materia di orientamento lungo tutto l’arco della vita. Indicazioni nazionali.

Direttiva Ministeriale 6 agosto 1997 n. 487. Orientamento scolastico, universitario e professionale.