L’inclusività nella scuola secondaria di primo grado dal punto di vista degli allievi: dati di ricerca.

##plugins.themes.bootstrap3.article.main##

Marianna Traversetti
Marina Chiaro

Abstract





Monitorare e valutare il contesto scolastico è centrale per la definizione delle politiche inclusive (Unesco, 1994) anche nell’ottica della promozione del metodo di studio (Mazzeo, 2005; Cornoldi et al., 2010), di fondamentale rilevanza per tutti gli allievi, e in particolare per gli allievi con disturbi specifici di apprendimento-DSA, ai fini di "imparare ad imparare" (Parlamento europeo, Consiglio dell’Unione europea, 2006). Nella prospettiva dell’inclusione e dell’educazione informata da evidenza (Slavin, 1986, 2004; Davies, 1999; Calvani, 2007), il contributo presenta un focus, sulle classi prime di scuola secondaria di primo grado, di una più ampia ricerca a carattere teorico-esplorativo volta ad indagare la promozione del metodo di studio. I risultati generali illustrati mostrano una situazione non positiva rispetto al livello di inclusività del contesto scolastico in riferimento alla promozione del metodo di studio, sia per gli allievi con DSA sia per gli altri allievi della classe.





##plugins.themes.bootstrap3.article.details##

Sezione
Ricerche