Progetto Portale Lavoro 3.0 - EdaForum

portale lavoro

A seguito del Corso di formazione 2016 LABORATORIDA, patrocinato dalla Regione Toscana e organizzato dalla RISCAT, la Rete Toscana delle cosiddette “Scuole Serali”, e dalla Rete Toscana dei CPIA con l’ausilio dell’Ufficio Scolastico Regionale e di EdaForum, e con il contributo della Fondazione FUIBI, è stato avviato un gruppo di studio per approfondire la tematica della visibilità delle occasioni di lavoro/formazione che i singoli attori del settore rendono disponibili attraverso il loro sistema di comunicazione.

Inizialmente è emersa l’idea di creare una Piattaforma come collettore (hub) dei DataBase dei vari soggetti. Al di là delle oggettive difficoltà di progetto (di fatto ognuno gestisce le proprie risorse senza uno standard comune di aggregazione dati ma in base alle proprie possibilità hardware/software e ad altri fattori organizzativi), ci siamo chiesti se un simile prodotto avesse poi risposto concretamente alle esigenze degli utenti, considerata la grande fluidità del mercato del lavoro in termini di competenze professionali e relazionali, mobilità, ecc.

Una simile impostazione avrebbe ripreso le forme dei portali del lavoro anche istituzionali ma non avrebbe elaborato un progetto di vera novità quanto all’aggregazione di informazioni, alla libertà di scelta di filtri per l’utente e non ultimo al flusso di raccolta informazioni inerenti l’utente stesso. Ci era sembrato importante, a titolo di esempio proprio su quest’ultimo aspetto, sottolineare che il nuovo strumento avrebbe dovuto tenere di conto di informazioni che andassero oltre i dati anagrafici e il curriculum personale, ma offrissero opportunità di scrittura “aumentata” e “sensibile” alla persona, alla sua storia, alla sua socialità, alla sua identità culturale e digitale.

In allegato il manifesto del porgetto da condividere con tutti i partner del territorio.

Autore articolo: 
Andrea Guastini